Il presidente di Federfarma Caserta, Umberto d’Alia, ha replicato alle dichiarazioni rese dal suo predecessore De Lucia in merito alla candidatura alla presidenza di Federfarma nazionale di Marco Cossolo.

federfarma caserta«In riferimento alla lettera a firma del dott. Vincenzo De Lucia pubblicata da FarmaciaVirtuale.it, avente ad oggetto la presunta situazione di incompatibilità del dott. Marco Cossolo rispetto alla sua candidatura alla presidenza di Federfarma nazionale, Federfarma Caserta nella persona del presidente dott. Umberto d’Alia prende le distanze dalle predette dichiarazioni, peraltro non veritiere, auspicando che invece la competizione elettorale si svolga in un clima di sana e dialettica, di rispetto interpersonale e di confronto sui programmi, i quali devono essere aderenti alle effettive esigenze del mondo della farmacia». d’Alia è così intervenuto nel botta e risposta che aveva visto protagonista Cossolo e l’ex presidente del sindacato provinciale campano, con il secondo che aveva adombrato dubbi sull’opportunità della candidatura del primo. Cossolo aveva quindi risposto con una lettera inviata alla nostra testata, nella quale spiega le proprie ragioni, sottolineando che gli incarichi ricoperti in alcune aziende non risultano incompatibili con la propria partecipazione alla competizione elettorale. «Tengo a chiarire – ha affermato Cossolo – che sono stato il promotore del “Regolamento sul conflitto di interessi” approvato dall’Assemblea di Federfarma e che, proprio sulla base dei valori che detto Regolamento è destinato a tutelare, ho da sempre improntato la mia azione politica e, più di recente, costruito il mio programma elettorale». Il farmacista aveva quindi diffidato dal «perseverare in tali condotte diffamatorie», e ha auspicato «che la disputa elettorale venga condotta esclusivamente sui contenuti dei programmi elaborati dai singoli candidati e non utilizzando svilenti pratiche diffamatorie, che non mi appartengono e che mi rifiuto di adottare».
Sulla stessa linea d’Alia, secondo il quale «sarebbe oltremodo opportuno che il dott. De Lucia si esimesse dall’esprimere le proprie opinioni, senza coinvolgere il nostro sindacato provinciale che è impegnato in un lavoro costruttivo, tendente all’unione e non alla discordanza, e ben predisposto nei confronti di chi si propone con elementi e programmi innovativi».

© Riproduzione riservata

Clicca e Iscriviti alla Newsletter di FarmaciaVirtuale.it!