cosmofarma-exhibitionCosmofarma Exhibition, l’evento di BolognaFiere leader in Europa nel settore farmaceutico, con il prestigioso patrocinio di Federfarma e di Cosmetica Italia (Gruppo Cosmetici in Farmacia) ha chiuso la sua 19.a edizione registrando 29.771 presenze (+8% rispetto all’edizione 2014), con forte incremento dall’estero (+21%). 910 i brand in esposizione (320 del settore farmaceutico, 290 del settore cosmetico e 300 in quello dei servizi per le farmacie).
237 giornalisti accreditati hanno testimoniato l’attenzione che la stampa trade e consumer tradizionalmente riserva a questa manifestazione.
“E’ stato il Cosmofarma dell’innovazione – ha detto Duccio Campagnoli, Presidente di BolognaFiere – del modello di una nuova farmacia, con le soluzioni digitali proposte da 21 nuovi giovani imprenditori, presentate nel primo “Startup Village”, tutte dedicate a rendere più facile e più fruibile il servizio. E, simmetricamente, è stato il Cosmofarma delle farmacie rurali, con il loro ruolo di grande rilevanza sociale, particolarmente attente ai cambiamenti che la tecnologia consente, facilitando il lavoro di chi opera anche in contesti non metropolitani. Entrambe le direzioni, apparentemente opposte, hanno messo in luce il valore e la funzione sociale delle farmacie, anche di quelle presenti in ogni parte, fino alla più sperduta, del territorio. La farmacia come primo presidio medico, come primo contatto amico per tutti i cittadini, dovunque essi abitino. Ed è stato il Cosmofarma che segna il valore crescente dei prodotti italiani per l’integrazione alimentare, per la salute e il benessere, nelle nuove direzioni della nutraceutica e cosmeceutica, Nuce e Fooding, per la prima volta in parallelo a Cosmofarma, hanno aumentato del 50% i visitatori rispetto all’anno scorso, con la presenza dei più importanti marchi che hanno risvegliato negli addetti ai lavori e nei visitatori l’interesse per le novità progettuali: tanti nuovi progetti, tante nuove soluzioni per affrontare un mercato sempre più globalizzato e sempre più competitivo. E’ stato infine il Cosmofarma dell’internazionalità: abbiamo avuto +21% di visitatori provenienti dall’estero, abbiamo rafforzato l’International Buyer Program, uno strumento consolidato nel corso degli anni per facilitare il contatto diretto tra gli espositori e i buyer dei diversi settori, incoraggiando l’incontro tra domanda e offerta del mercato farmaceutico. 50 Buyer provenienti da 18 Paesi hanno partecipato a 800 incontri B2B pianificati da Cosmofarma, che hanno coinvolto 180 aziende”.
80 tra convegni, workshop, incontri (tra cui 5 ECM) hanno sottolineato il ruolo importante che Cosmofarma ricopre nell’aggiornamento professionale e scientifico, peculiarità di una manifestazione che attira le diverse professionalità, offrendo visioni in prospettiva e soluzioni per affrontare industria, servizi, nuove normative negli scenari in cambiamento che caratterizzano la nostra epoca. Di questo si è parlato durante i convegni a cura di Federfarma, di Farmindustria, di Utifar, di Fenagifar, di Asis, di AIIPA, di Feder Salus, di Sunifar, con il supporto di numerose organizzazioni tra cui IMS Health, Doxa Pharma, DE International, Fondazione Istituto Scienze della Salute mentre, per la prima volta, Cosmofarma ha organizzato il “DermoCosm Vita Cutis” primo congresso sotto la direzione scientifica del professor Antonino Di Pietro con l’adesione di tutte e 9 le associazioni mediche dermatologiche-estetiche, con l’intento di mettere in relazione sempre più stretta due figure professionali, i medici e i farmacisti. Cosmofarma ha anche ospitato il tradizionale focus sull’alimentazione e la nutraceutica , con numerose iniziative curate dal professor Enrico Roda.
Pharmintech, in collaborazione con ISPE (International Society for Pharmaceutical Engineering), ha organizzato un convegno sull’anticontraffazione del farmaco, un evento preparatorio dell’edizione di Cosmofarma 2016, una vera e propria “Pharma Week” durante la quale si schiererà la filiera completa del settore farmaceutico: industria, packaging, contoterzismo, aziende farmaceutiche, nutraceutica.
Grande interesse e attenzione anche nell’area “Cosmetici in Farmacia” , che registra un trend positivo, organizzata da Cosmetica Italia-Gruppo Cosmetici in Farmacia.
L’edizione 2015 ha accelerato sull’internazionalità puntando sui mercati in forte sviluppo: Russia, Scandinavia, Area Balcanica, Spagna, Regno Unito, Polonia, Bulgaria ed Egitto, risultato ottenuto, grazie alla preziosa collaborazione delle Camere di Commercio Italiane e grazie a un programma di Road Show durante i quali è stata presentata la manifestazione, con l’obiettivo di diffondere l’immagine di Cosmofarma e imporsi sempre più a livello internazionale.
Cosmofarma 2015, intitolata “Il Futuro è oggi”, ha ideato la prima edizione dei Premi “Innovation & Research” che sono stati consegnati durante la serata di gala di venerdì 17 aprile al MAST (Manifattura di Arti, Sperimentazione e Tecnologie) di Bologna.
La cerimonia ha valorizzato le capacità creative e il livello di innovazione e ricerca delle aziende espositrici a Cosmofarma , con particolare attenzione alle iniziative che hanno portato un contributo concreto allo sviluppo della farmacia e alla crescita culturale e professionale del farmacista.
Per la categoria “Tecnologia– Sistemi per Farmacia” è stato premiato Sebastian Vadalà di Gruppo Zero24 per PharmMaciste 24, distributore automatico di prodotti parafarmaceutici costruito interamente a livello industriale e che ha ottenuto la certificazione dell’Istituto Italiano del Marchio di Qualità.
Per la categoria “Tecnologia – Sistemi per il consumatore” è stato premiato “Ellipta” di GlaxoSmithKline, rappresentata dal Presidente e Amministratore Delegato Daniele Finocchiaro. L’azienda ha presentato un innovativo inalatore contro asma e bronco-pneumopatia cronica ostruttiva che a ogni inalazione garantisce il rilascio costante dei due principi attivi contenuti in due blister separati all’interno del device.
“Easy Chaind” di Sartoretto Verna si è aggiudicato il premio per la categoria “Tecnologia – Arredi”, grazie ad un sistema di arredi eco-sostenibili che hanno introdotto nel mercato il concetto di riciclabilità dei prodotti.
Per la categoria “Alimentazione”, il premio è andato a “Giusto” di Giuliani, il pane ottenuto dalla farina di frumento deglutinata, e quindi adatto alla dieta per i pazienti celiaci. A ritirare il premio, Giammaria Giuliani, Membro del Consiglio di Amministrazione di Giuliani.
Per il settore “Automedicazione” il premio è andato a Dompé per “Fluifort”, lo sciroppo contro la tosse in bustine pre-dosate, pratiche e facili da assumere, e molto efficaci grazie alla concentrazione di principio attivo. A rappresentare l’azienda, l’Amministratore Delegato del gruppo, Eugenio Aringhieri.
Un’edizione, questa di Cosmofarma 2015 che ha riscosso un interesse e un’attenzione eccezionali e che ha confermato la collaborazione con la Fondazione Francesca Rava per l’iniziativa “In Farmacia con i Bambini”, evidenziando un aspetto non secondario della sua mission: quella di affiancare al business l’attenzione verso le istituzioni di volontariato e di sostegno verso le categorie più svantaggiate.

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI
FarmaciaVirtuale.it è un giornale online - registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 - concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista.  Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.

1 commento

  1. Ero presente al Cosmofarma e confermo la validità e utilità. Molti Visitatori e molti Espositori di elevata immagine e qualità del settore Cosmetico per le Farmacie per gratificare e fidelizzare il Mercato. Complimenti.

Comments are closed.