pharmevolutionSeimila metri quadrati di area espositiva e congressuale, più di cento espositori provenienti da tutta italia, una quarantina di relatori di alto livello e 8.300 ingressi in tre giorni di eventi. È con questi numeri che si è conclusa la settima edizione di PharmEvolution, ospitata presso il centro fieristico Le Ciminiere, a Catania. Ad intervenire all’evento sono stati alcuni tra i nomi più autorevoli nel panorama della salute e della consulenza alla farmacia: da Franco Berrino a Erika Mallarini, da Franco Falorni a Diego Dalla Palma, passando per Giampietro Brunello ed Evelina Flachi. Era presente anche il presidente di Federfarma nazionale Marco Cossolo, che ha ribattezzato la kermesse “PharmRevolution”, «in relazione alla straordinaria e vivace partecipazione dei farmacisti – spiegano gli organizzatori – e all’attualità temi trattati, dalle prospettive per la farmacia dopo la legge sulla Concorrenza alle nuove sfide della certificazione e accreditamento, dalle opportunità e criticità delle nuove aperture alla security dietro il banco». Cossolo ha colto l’occasione per illustrare il progetto di “Rete delle reti”, risposta dell’associazione di categoria all’ingresso delle società di capitale nella proprietà delle farmacie: «Dobbiamo lavorare – ha spiegato – per dare alle farmacie indipendenti la possibilità di lavorare tutte insieme. Esse dovranno avere un posizionamento chiaro, fondato sulla professionalità del farmacista, e unire alla vicinanza con il cliente anche una condivisione di costi e di strumenti manageriali che le catene hanno già». L’ideatore di PharmEvolution e presidente di Federfarma Sicilia e Federfarma Catania, Gioacchino Nicolosi, ha descritto la settima edizione come «un successo di tutti: di chi crede nella farmacia e nella capacità di fare squadra per disegnare un futuro senza ombre, che veda i farmacisti indipendenti ancora protagonisti nella dispensazione del farmaco, come nell’erogazione di servizi alla popolazione». Presente anche il sottosegretario alle Politiche agricole Giuseppe Castiglione, che ha posto l’accento sulla funzione sociale dei farmacisti e della farmacia. La conferenza si è conclusa con un convegno di Franco Falorni su opportunità e criticità delle nuove aperture: una sorta di vademecum per aiutare i neotitolari ad evitare gli errori più insidiosi a livello giuridico, economico, finanziario, organizzativo e “umano” e avviare con successo la loro farmacia.

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI
FarmaciaVirtuale.it è un giornale online - registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 - concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista.  Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here