cannabis-ad-uso-medicoÈ stato approvato alla Camera il 19 ottobre 2017 il testo unificato delle proposte di legge in materia di “Disposizioni concernenti la coltivazione e la somministrazione della cannabis a uso medico”. Il sì è stato concesso con 317 voti a favore, 40 contrari e 13 astenuti. A sostenere la proposta sono stati il Partito democratico, il Movimento 5 Stelle, Scelta Civica, Sinistra Italiana – Possibile, il Movimento democratico e progressista e il Psi. Contrari invece si sono dichiarati Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d’Italia e Unione di Centro. Astenuti i deputati di Alternativa Popolare. La norma prevede che sia in capo al medico curante la possibilità di prescrivere farmaci di origine vegetale a base di cannabis, principalmente per la terapia del dolore ma anche per altri impieghi. Ciascuna prescrizione varrà per un solo trattamento, la cui durata massima è stata fissata a tre mesi. I medicinali saranno a carico del Servizio sanitario nazionale nel caso in cui l’indicazione del medico si riferisca alle patologie previste dalla stessa legge: negli altri casi, la dispensazione rimarrà al di fuori del regime di rimborsabilità, pur con aliquota ridotta al 5%. Come avvenuto finora, la coltivazione della cannabis sarà affidata allo Stabilimento chimico-farmaceutico militare di Firenze; qualora tale produzione non bastasse, si potrà autorizzare l’importazione dall’estero o la coltivazione presso altri enti. Le Regioni, così come le province autonome, saranno chiamate a monitorare le ricette, inviando ogni anno i relativi dati all’Istituto superiore di sanità, assieme a statistiche su patologie, età e sesso dei pazienti. Le stesse Regioni stimeranno il fabbisogno di cannabis per l’anno successivo. Ora il provvedimento – per la cui implementazione sono stati stanziati 1,7 milioni di euro – passerà al Senato. Al termine dell’iter, se non ci saranno modifiche al testo, la legge verrà inviata al Capo dello Stato per la promulgazione, quindi verrà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale.

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI

FarmaciaVirtuale.it è un giornale online – registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 – concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista. 
Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.