Il comune di Camerino ha annunciato la creazione di un albo di farmacisti per la propria farmacia comunale. Dando «priorità a chi offre il prezzo orario più basso».

albo dei farmacistiAl fine di garantire la continuità del servizio farmacia comunale, il comune di Camerino ha pubblicato un avviso pubblico nel quale manifesta l’intenzione di costituire un elenco di farmacisti professionisti (Albo) di durata biennale (periodo 1 aprile 2016 – 31 marzo 2018) al quale poter «attingere per esigenze organizzative di carattere temporaneo: sostituzione di personale assente, necessità di soddisfare particolari esigenze straordinarie non fronteggiabili con personale interno, altre ragioni di carattere tecnico o organizzativo non prevedibili». La prestazione, prosegue l’amministrazione locale, «consiste nell’integrazione del servizio di funzionamento della farmacia comunale e precisamente nel supportare l’attività della farmacia comunale, in particolar modo attraverso il controllo delle scadenze dei prodotti farmaceutici, della regolare tenuta e gestione del magazzino con relativo carico e scarico dei prodotti, nonché la realizzazione di preparazioni galeniche (pomate, unguenti, lozioni, ecc.)».
Per poter partecipare è necessario essere titolari di partita iva, essere iscritti all’albo dei farmacisti, essere in regola con gli obblighi contributivi e gli adempimenti previdenziali, non presentare cause di esclusione ex art. 38 del decreto legislativo n. 163/2006. La domanda di iscrizione all’Albo, redatta utilizzando uno specifico modello, «dovrà essere contenuta in apposita busta chiusa firmata dal concorrente sui lembi di chiusura, riportante l’indicazione del mittente e la dicitura “Richiesta iscrizione albo di farmacisti professionisti”. Essa dovrà pervenire – a mezzo raccomandata del servizio postale, oppure mediante agenzia di recapito autorizzata (ma anche recapitata a mano negli orari di apertura) – alla sede del comune di Camerino sita in Corso V. Emanuele II, n. 17 – 62032 Camerino (MC), improrogabilmente entro e non oltre le ore 13 del giorno 29 marzo 2016, e dovrà contenere, oltre alla domanda, anche un’offerta contenente l’indicazione del prezzo orario richiesto per l’espletamento del servizio».
È proprio tale “offerta” che probabilmente farà discutere. Il comune di Camerino provvederà a formare infatti l’albo «sulla base del prezzo orario più basso offerto dai partecipanti, che pertanto costituirà l’ordine di priorità di chiamata».

Visualizza Bando

© Riproduzione riservata

Clicca e Iscriviti alla Newsletter di FarmaciaVirtuale.it!