antichi medicamenti palazzo archiginnasioSi tornerà indietro agli “Antichi medicamenti di origine animale: dall’olio di scorpione ai farmaci del futuro” nel 67° Congresso Nazionale di Storia della Farmacia che si terrà a Bologna i prossimi 27 e 28 maggio. L’appuntamento sarà al Palazzo dell’Archiginnasio, Società Medica Chirurgica di Bologna, e verrà posta l’attenzione sui rimedi farmaceutici a base di sostanze di origine animale derivate da vipere, scorpioni, coralli, lombrichi, che, negli antichi ricettari ed antidotari, hanno avuto grande rilievo e caratterizzato la storia della galenica e dell’arte farmaceutica, non come curiosità storica, ma per creare, attraverso un’analisi approfondita, un ponte virtuale tra gli antichi rimedi e i farmaci bio-tecnologici della moderna farmacologia. Scopo del congresso sarà quello di affrontare un argomento poco trattato, ma di grande attualità, comune a studiosi della storia della farmacia e della medicina. Si inizierà alle ore 8 del sabato con la registrazione dei partecipanti e la consegna dei kit congressuali. Alle 8.45 ci sarà il saluto delle autorità, a cui seguiranno le relazioni, intervallate per tutta la giornata da pause caffè e buffet, fino al termine previsto intorno alle 18.30, quando si terrà l’assemblea dei soci con le votazioni e la cena di gala, nella prestigiosa sede del Circolo Bononia a Palazzo Bolognetti. Il congresso proseguirà la mattina seguente a partire dalle 9 per poi chiudersi verso le 12.30. Il Comitato scientifico è costituito dal Professor Giovanni Cipriani, dalla Professoressa Chiara Beatrice Vicentini, dal Professor Pierangelo Lomagno, dal Dottor Ernesto Riva e dal Dottor Angelo Beccarelli. Per i partecipanti presenti a Bologna il 26 maggio, è stata organizzata, con ritrovo alle 13.30, una visita a Palazzo Poggi, che ospita il Museo Aldrovandi, al cui interno sono esposti soprattutto gli oggetti inerenti gli studi di storia naturale di colui che è considerato il fondatore della Storia Naturale Moderna. Seguirà la visita della seicentesca Sala Anatomica sita all’interno del Palazzo dell’Archiginnasio, progettata nel 1637 per le lezioni anatomiche dall’architetto bolognese Antonio Paolucci detto il Levanti, scolaro dei Carracci. La quota di iscrizione al congresso, comprensiva di kit, buffet e cena di gala, versata entro il 30 aprile per congressisti e accompagnatori sarà di 60 euro, mentre dal 1 al 26 maggio ammonterà a 100 euro. Per informazioni, scrivere all’indirizzo congresso.aisf@unife.it.

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI

FarmaciaVirtuale.it è un giornale online – registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 – concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista. 
Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.