farmacieNella puntata del 21 maggio 2017 la trasmissione Le Iene si è occupata di benzodiazepine, sostanze presenti in tutte le farmacie e che presentano rischi di effetti collaterali anche particolarmente gravi. «Si tratta del tipo di psicofarmaco più diffuso – spiega il servizio – ed è possibile procurarselo anche senza ricetta». Così, alcuni attori si sono presentati con una telecamera nascosta presso una serie di farmacia, chiedendo un prodotto specifico e dichiarando di aver lasciato la prescrizione a casa. «Sto partendo…», ha affermato l’attore di fronte al banco per cercare di convincere la farmacista. Nel video si vede poi la professionista che domanda: «In gocce?», quindi chiede 11,20 euro di pagamento e dispensa il farmaco. Stessa scena in una seconda, una terza e una quarta farmacia. «Su dieci farmacie – prosegue il video delle Iene – quattro ci hanno dato le benzodiazepine pur senza ricetta». Quindi vengono raccontate le storie di due persone e la dipendenza che hanno sviluppato a causa di tali medicinali: un rischio che è stato confermato dal primario del reparto dipendenze dell’ospedale di Verona. «L’Aifa – spiega il medico – dice che non interviene perché questi fenomeni di abuso non vengono segnalati. I medici non lo fanno perché hanno paura di essere in qualche modo coinvolti se non indagati. Le case farmaceutiche se la cavano con facilità dicendo che sul foglietto c’è scritto che non va fatto (ovvero che non si devono superare le dosi consigliate, ndr). E di certo non hanno interesse a bloccare il sistema, perché è una gallina dalle uova d’oro». Le Iene si sono quindi presentate presso l’Agenzia Italiana del Farmaco, il cui presidente Mario Melazzini ha spiegato: «Dai dati a nostra disposizione non ci risultano abusi o eccessi di consumo». «Eppure all’ospedale di Verona ci sono liste d’attesa di persone che aspettano di potersi ricoverare per disintossicarsi», ha ribattuto l’inviata di Italia 1. «Se davvero fosse così, occorrerebbe rivedere la questione», ha risposto il dirigente. Quanto alle farmacie che dispensano benzodiazepine senza ricetta, Melazzini ha dichiarato: «Non penso che ci siano molti farmacisti che erogano questi farmaci con obbligo di prescrizione medica in assenza della stessa. L’ansiolitico, infatti, deve essere acquistato solo dietro presentazione di ricetta».

© Riproduzione riservata