credifarma«Gli accordi per il rilancio di Credifarma sottoscritti ieri da Federfarma con Banca IFIS permetteranno alla finanziaria di assicurare alle farmacie nuovi prodotti finanziari, mirati alle specifiche esigenze di ciascun titolare e capaci di dare un grande contributo alla sostenibilità e al potenziamento delle farmacie come anche allo sviluppo della rete delle reti». Ad affermarlo è il presidente dell’associazione dei titolari di farmacie private Marco Cossolo, che esprime dunque la propria soddisfazione per l’operazione, che si prevede possa essere completata entro l’estate dell’anno in corso, con l’autorizzazione concessa da Banca d’Italia. L’amministratore delegato di Banca IFIS ha spiegato che «l’obiettivo dell’acquisizione di una partecipazione di controllo in Credifarma, applicata alla competenza che abbiamo sviluppato nel settore, è di diventare il leader della finanza specializzata alle farmacie in Italia. Grazie alla forte integrazione ed alle rilevanti sinergie con la già consolidata divisione Farmacie del gruppo, Credifarma potrà diventare il punto di riferimento per il supporto finanziario, lo sviluppo e l’utilizzo degli strumenti digitali al servizio del settore». Cossolo ha aggiunto che l’accordo rappresenta per il sindacato «il raggiungimento di un primo step di uno degli obiettivi del nostro programma elettorale che prevedeva di promuovere strategie di accesso al credito per la farmacia, riconvertendo l’oggetto sociale di Credifarma, affinché torni ad essere perno delle attività economiche della farmacia, con moderni progetti di supporto finanziario e di assistenza nella gestione aziendale». In termini tecnici, il nuovo socio finanziario, Banca IFIS, acquisterà la totalità delle quote di minoranza paritetiche detenute da Unicredit e BNL – Gruppo BNP Paribas. Tramite un contestuale aumento di capitale, a operazione perfezionata Credifarma sarà partecipata da Banca IFIS al 70% e da Federfarma dal 30%. Un accordo in esclusiva, inoltre, prevede il coinvolgimento di Federfarma quale partner strategico per promuovere le strategie di Credifarma in favore delle farmacie.

© Riproduzione riservata