alexander dr flemingLa società Alexander Dr Fleming, network in franchising specializzato nello sviluppo di farmacie, parafarmacie e corner ideato da WM Capital, ha vinto il premio “Discipulus” concessole a Parigi in occasione della ventottesima edizione dei “Trophées de la Franchise et du Partenariat”, patrocinato dal ministero dell’Economia e dell’Industria francese, che viene conferito ai migliori franchising o partenariati.
«Il riconoscimento – spiega l’azienda in un comunicato – è rivolto alle reti con meno di sei punti vendita in Italia, di cui almeno due avviati in un anno (con un premio nazionale o internazionale già ricevuto in altri contesti) che si propongono con un’idea innovativa. I “Trofei”, tanto più importanti perché assegnati in Francia, Paese con un mercato dell’healthcare molto avanzato e ricco di opportunità di sviluppo, è solo l’ultimo di una serie di premi internazionali ricevuti da WM Capital, tra cui il “Golden A’ Design Award”, il più prestigioso a livello mondiale nell’ambito del design». «Questo riconoscimento – ha spiegato il presidente e amministratore delegato di WM Capital, Fabio Pasquali – già assegnato alla rete Dr Fleming nel corso di IREF Italia Praemia 2015, conferma ancora una volta la nostra capacità di fare innovazione in un settore già di per sé dinamico come il franchising, e ci rende fiduciosi sul lavoro che stiamo svolgendo per favorire lo sviluppo di nuovi sistemi di rete».
Il progetto della Alexander Dr Fleming si è infatti sviluppato nel corso degli anni, ed oggi, prosegue l’azienda, «è in grado di incontrare l’interesse dei clienti e generare ricavi anche in spazi ristretti come i Corner delle farmacie o parafarmacie. La sinergia fra vendita di prodotti, con una gamma “private label”, e l’erogazione di servizi permette, infatti, di registrare un’alta redditività in pochi metri quadrati. Per questo, la Dr Fleming punta a espandersi nell’ambito dei centri commerciali, del travel retail e all’interno di attività sia del settore healthcare, sia della Gdo. La rete, lanciata a fine 2013, si pone ora l’obiettivo di espandere il proprio concept di vera e propria medical spa all’estero. Quest’ultima rappresenta la naturale evoluzione della Spa, ovvero un luogo dove i trattamenti classici del benessere vengono integrati da veri e propri check-up medici».

© Riproduzione riservata