abbasso-la-pressionePrende il via oggi, giovedì 17 maggio 2018, e terminerà domenica 20 l’iniziativa “Abbasso la pressione!” nel corso della quale le farmacie italiane offriranno gratuitamente la misurazione della pressione ai cittadini che lo desiderano e li sottoporranno ad un questionario anonimo, predisposto dalla Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa (SIIA). «Il risultato del test – spiega Federfarama – sarà elaborato in tempo reale: il cittadino potrà così ricevere immediatamente indicazioni. L’obiettivo è di sensibilizzare i cittadini sulla necessità di tenere sotto controllo la pressione e adottare stili di vita sani, informandoli sui rischi connessi alla pressione alta».
Sono circa 6.000 le farmacie che hanno aderito in tutta Italia: i dati raccolti saranno elaborati dal board scientifico e inviati alle autorità sanitarie, al fine di individuare gli interventi sanitari più opportuni per contrastare la patologia e le sue complicanze. «Si tratta di un’importante iniziativa di educazione sanitaria e di prevenzione sul territorio – ha commentato Marco Cossolo, presidente di Federfarma -, che sfrutta appieno la capillarità della rete delle nostre farmacie, confermandone così il ruolo di primo presidio del Servizio sanitario nazionale. Anche con questa campagna, la seconda attuata a livello nazionale dopo il successo del DiaDay, le farmacie dimostrano di poter svolgere un ruolo essenziale nello screening e di poter dare alle istituzioni un importante contribuito, utile per valutare lo stato di salute della popolazione e adottare corrette contromisure volte a contrastare patologie molto diffuse».
Claudio Ferri, presidente della SIIA, ha aggiunto che «nel nostro Paese l’ipertensione interessa il 37% di tutta la popolazione adulta, ma viene spesso sottovalutata. Un quarto degli ipertesi non è consapevole di essere malato, oppure chi lo sa non si cura o non tiene in considerazione i fattori di rischio correlati alla patologia. “Abbasso la pressione!” fornisce, in maniera totalmente gratuita e a tutti gli utenti, uno strumento utile per monitorare le proprie condizioni di salute e conoscere gli accorgimenti da mettere in atto per stare meglio». Infine, Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva (che assieme a Fofi e Utifar patrocina l’evento), ha osservato che «iniziative come questa mettono l’accento sull’importanza della prevenzione delle malattie cardiovascolari, a partire proprio dal monitoraggio della pressione arteriosa, per questo abbiamo aderito».

© Riproduzione riservata