abbasso la pressione«Per l’eco che l’iniziativa “Abbasso la pressione!” ha avuto sulla stampa e per raggiungere un numero di casi monitorati congruo ai fini delle elaborazioni statistiche, si invitano le organizzazioni territoriali a sollecitare le farmacie aderenti alla campagna affinché siano proattive nell’offrire alla popolazione la misurazione della pressione e la compilazione del questionario on line». E’ quanto comunicato da Federfarma, riferendosi alla campagna di screening, avviata il 17 maggio 2018, avente come obiettivo la misurazione gratuita della pressione ai cittadini che lo desiderano e la compilazione di un questionario anonimo, predisposto dalla SIIA – Società italiana dell’Ipertensione Arteriosa. Federfarma fa sapere che «solo un elevato numero di risposte permetterà, infatti, di avere risultati utili da fornire alle istituzioni e alle amministrazioni sanitarie, sottolineando il valore della farmacia quale presidio socio-sanitario, capillare e professionale, capace di raggiungere e fare educazione sanitaria anche alla popolazione sana.» Fedefarma aveva prorogato la durata dello screening «per venire incontro alle richieste delle farmacie e considerato il gradimento dell’iniziativa riscontrato dai cittadini».
La campagna, avviata con il contributo incondizionato di alcune aziende farmaceutiche e con il patrocinio di Fofi, Utifar e Cittadinanzattiva, ha coinvolto 6.000 farmacie private.

© Riproduzione riservata