cosmofarma-2018Sono oltre 35.000 i farmacisti e gli operatori del mondo della farmacia che hanno partecipato all’edizione 2018 di Cosmofarma Exhibition: gli organizzatori hanno per questo parlato di «record». Chi ha visitato l’evento a Bologna, inoltre, ha potuto incontrare «400 aziende leader del mercato» (dato in crescita del 10%), mentre «grande affluenza è stata registrata negli oltre 80 convegni con esperti scientifici e associazioni». Gianpiero Calzolari, presidente di BolognaFiere, ha sottolineato che «anche quest’anno il format di Cosmofarma, che unisce area espositiva e formazione, si è dimostrato vincente». L’evento è infatti in grado di fornire «una panoramica di tutto quello che è oggi la farmacia: l’attenzione alle esigenze di prevenzione del cliente, l’evoluzione digitale che sta influenzando il settore e che permette di offrire servizi più performanti alla clientela, la specificità del rapporto di fiducia tra farmacista e paziente e il ruolo di presidio della salute della farmacia». Lo stesso Calzolari parla di uno «sviluppo internazionale» della kermesse: «BolognaFiere darà il via a una iniziativa che vedrà Cosmofarma in Russia, a Mosca. Inizieremo con un convegno, durante la manifestazione sulla sanità che si svolge a dicembre, per poi concretizzare una partecipazione effettiva con il coinvolgimento delle migliori aziende italiane. Il mercato farmaceutico russo vede l’importazione di farmaci al primo posto, conta circa 140 milioni di persone ed è destinato a diventare, secondo i dati dell’Istituto di Ricerca IQVIA, l’ottavo mercato farmaceutico mondiale». Marco Cossolo, presidente di Federfarma si è detto «soddisfatto per l’ampia partecipazione dei colleghi e la vivacità di questa edizione. Nei tre convegni organizzati da Federfarma sono stati approfonditi temi di scottante attualità». Si è parlato in particolare del ruolo della farmacia nell’evoluzione del Servizio sanitario nazionale, di entrata del capitale nel settore e di soluzioni tecniche proposte da Promofarma. La manifestazione si è tenuta in concomitanza con la mostra Exposanità e con l’iniziativa Bologna Health Week, con 63 farmacie in città che hanno fornito esami ad una tariffa scontata, dallo screening ematico (glicemia e profilo lipidico), all’elettrocardiogramma e alla misurazione della pressione. A Cosmofarma inoltre, i visitatori hanno potuto incontrare, sottolineano gli organizzatori, «dei nuovi player dalla distribuzione intermedia e dei nuovi format aggregativi che si stanno affacciando al mercato in seguito ai nuovi scenari aperti dall’approvazione della legge 124/2017». Spazio è stato dato infine all’innovazione e alla ricerca, con i premi alle migliori proposte di prodotti e servizi “Innovation & Research Awards”, e alle start-up con il Cosmofarma StartUpVillage.

© Riproduzione riservata